Turismo Ecosostenibile – Benefici e Vantaggi – Parte 2

postato in: News dal mondo dei viaggi | 0

Ecco la 2° ‘puntata’ dedicata all’ecoturismo, per capire e conoscerne il perché e tutti i vantaggi

Quali sono i benefici dell’ecoturismo?
Riguardo al rovescio della medaglia, la crescita dell’industria del turismo crea opportunità significative sia per le comunità locali che per la conservazione dell’ecosistema. Attraverso l’ecoturismo, i governi locali possono generare ricavi che possono poi essere utilizzati per la protezione dei tesori naturali come i parchi nazionali, le specie locali e così via. Avere questo genere di entrate significative attraverso altre fonti potrebbe non essere possibile. Ecco alcuni dei vantaggi comuni dell’ecoturismo:

Vantaggi per le comunità locali:
Le aziende di ecoturismo sono gestite e pianificate a livello locale. Il coinvolgimento dei membri della comunità è atteso e benvenuto in tutte le sue fasi. Responsabilizzare i locali e attirare i turisti nella loro patria sono due dei principali obiettivi di tali aziende di ecoturismo. Grazie a questi progetti di turismo, vengono creati posti di lavoro che possono impiegare i locali stessi senza doverli obbligare a lasciare le loro città natale per trovare lavoro. C’è lavoro per tutti, dalle guide turistiche ai venditori artigianali fino alle arti culturali, le opportunità di lavoro sono in abbondanza. Nel complesso, il turismo migliora la qualità della vita di queste comunità locali.

Conservazione ambientale:
Attraverso l’ecoturismo, le persone normali possono apprezzare meglio le risorse naturali del pianeta come le barriere coralline, i paesaggi e la fauna selvatica. In realtà, il concetto di ecoturismo ha scatenato il desiderio di mantenere l’ambiente naturale al sicuro e protetto attraverso i parchi marini, i parchi nazionali e le riserve delle specie protette. I fondi per un tale lavoro di conservazione vengono raccolti dai turisti attraverso i costi dei camping, gli ingressi ai parchi, i costi dei safari e le tasse locali.

Conservazione culturale:
Gli eco-turisti hanno uno uno scopo migliore di interagire con le persone native piuttosto che con i normali turisti, poiché quest’ultimi raramente escono dalle zone di comfort dei loro alberghi. Gli eco-alberghi e i soggiorni in casa, offrono ai visitatori la possibilità di dare un’occhiata più da vicino allo stile di vita dei nativi. È così che l’ecoturismo ha aiutato a rivitalizzare le forme d’arte e l’artigianato che sono in fase morente, ma anche rendendo popolari cerimonie e feste tradizionali.

Diritti umani:
L’ecoturismo educa i turisti alle responsabilità ambientali e diffonde anche la consapevolezza delle questioni sociali e politiche nei paesi in via di sviluppo. In passato, i regimi non democratici e corrotti venivano sostenuti attraverso il turismo di massa. Tuttavia, nell’era moderna, i soldi raccolti dall’ecoturismo vanno direttamente alle comunità locali anziché alle casse del governo. Anche i visitatori stranieri vedono la repressione e la povertà che affliggono tante nazioni del terzo mondo, vengono fatte molte pressioni sui governi occidentali al fine di sensibilizzarli sulle questioni dei diritti umani.

Qual è lo stato dell’ecoturismo di oggi rispetto al passato?
Il concetto di ecoturismo ha preso forma alla fine degli anni ’70. La crescita e lo sviluppo del concetto, ha preso piede in tempi diversi in tutto il mondo. Con gli anni ’90, l’ecoturismo e gli altri itinerari naturalistici erano diventati uno dei settori in più rapida crescita del turismo. Per quanto riguarda lo scenario attuale, l’ecoturismo sta lentamente recuperando terreno ed i principi di questa tipologia di turismo si stanno espandendo in tutto il mondo. Anche alcuni dei principali tour operator e delle più famose catene alberghiere hanno cominciato ad adottare pratiche ecologicamente responsabili. Attraverso la consapevolezza, l’ecoturismo è stato creato sull’importanza del corretto smaltimento dei rifiuti, del riciclaggio, dell’uso delle energie rinnovabili e del risparmio idrico.
Negli ultimi anni, l’ecoturismo ha dato il via ad una serie di nuovi termini e concetti di turismo come il turismo pro poveri, il turismo sostenibile e tanti altri. Tutto questo copre il turismo che deve/può beneficiare della conservazione e gli indigeni di queste regioni. Il concetto di turismo sostenibile è stato introdotto anche nei viaggi tradizionali tramite varie attività di ecoturismo popolari. In molti casi, il turismo sostenibile è considerato l’aspetto più grande che include l’ecoturismo, come un fattore importante che mantiene e promuove la sostenibilità attraverso le varie attività legate al turismo.