Turismo Ecosostenibile: cos’è e perché – Parte 1

postato in: News dal mondo dei viaggi | 0

Tutto quello che devi sapere sul Turismo Eco Sostenibile

Con i progressi compiuti nella tecnologia dell’informazione e nei mezzi di trasporto, anche i luoghi più remoti e in precedenza più irraggiungibili sulla terra sono diventati accessibili per il viaggiatore.

In realtà, il turismo naturale è uno dei segmenti più fiorenti in rapida crescita nell’industria del turismo odierno. I viaggiatori sono alla ricerca di nuovi metodi per esplorare il mondo e vogliono raggiungere quegli angoli che sono ancora intatti ed inesplorati.

Il turismo naturale, a volte indicato come ecoturismo, mira ad aumentare la popolarità di queste regioni tra i turisti. Ma non è tutto. Aumentare l’attrazione turistica, può anche influenzare negativamente l’ambiente naturale di tali regioni. L’obiettivo primario dell’ecoturismo è quello di conservare l’equilibrio ecologico di queste regioni e al tempo stesso renderle popolari tra i viaggiatori naturali più appassionati.

Cos’è l’ecoturismo?
L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), ha definito l’ecoturismo come “Un viaggio ecologicamente responsabile in aree naturali, al fine di godere ed apprezzare la natura (e le caratteristiche culturali di accompagnamento, sia passate che presenti), per promuovere la conservazione, avere un basso impatto di visitatori e fornire una partecipazione favorevolmente attiva nella natura socio-economica delle popolazioni locali”. La maggior parte delle attività turistiche che si svolgono nelle aree naturali, non sono qualificate come ecoturismo, pertanto non sono sostenibili.

L’ecoturismo si distingue dagli altri tipi di attività turistiche per la sua enfasi sull’educazione, sulla conservazione, sulla partecipazione della comunità attiva e sulla responsabilità del viaggiatore. Per essere più chiari, le caratteristiche principali dell’ecoturismo sono le seguenti:

• Basso impatto, comportamento coscienzioso dei visitatori
• Apprezzamento e sensibilità verso le culture locali e della biodiversità
• Supporto per gli sforzi di conservazione locali
• Benefici sostenibili per le comunità locali
• Partecipazione di persone del luogo nelle decisioni importanti
• Componenti educative per le comunità locali e i viaggiatori

L’aumento del traffico turistico, abbinato alle attività turistiche non gestite e non pianificate, possono rappresentare una grossa minaccia per l’integrità delle culture locali e dell’ecosistema di zone aree naturali così sensibili. Il significativo degrado ambientale, può essere il risultato diretto di crescenti attività turistiche. Anche l’afflusso di patrimoni e di visitatori stranieri possono danneggiare le culture indigene e le comunità locali in svariati modi. Inoltre, l’eccessiva dipendenza dal turismo non può essere un’ottima idea per queste regioni a causa dei fattori di rischio come i tassi di cambio, i cambiamenti climatici e le condizioni sociali e politiche.

Ragione per cui affidarsi ad agenzie esperte e consapevoli di queste esigenze è fondamentale per organizzare i propri viaggi in maniera ottimale, per sé, per gli altri e per il pianeta.

Nel prossimo articolo scopriremo tutti i benefici del turismo ecostenibile! Non perderlo!